Ernesto Serpe

ErnestoSerpe.Com

Uncategorized

Qualcuno dice…

Qualcuno dice: si ma bisogna fare attenzione. Bisogna pensare cosa si vuole, cosa si pretende. Perché generalmente si va lì, a casaccio, e non si pensa al casino che si combina.

Facile a dirsi…dopo.

Io lo sapevo quello che facevo.

O meglio: credevo di saperlo.

Mi fidavo.

Forse lo speravo e in fondo in fondo me l’auguravo. Non tanto per me che ormai ne ho le palle stracolme di chiacchiere ma…ma si anche per me. Per vedere l’alba di un nuovo giorno. Di una nuova Era: si l’Era Giurassica con i dinosauri che calpestavano…si vabbè lasciamo stare. Evidentemente i dinosauri portano sfiga, perché in effetti’ come i dinosauri, in men che non si dica, sono spariti dalla faccia della scena per colpa, o merito, di un meteorite o qualcosa del genere.

Ebbene sì lo ammetto: ho preso una cantonata. Una tranvata tra capo e collo.

Ma chi poteva, anche lontanamente immaginare che quello che si credeva fosse un cavallo da corsa ad ostacoli al primo paletto, o al primo mucchietto di fieno, s’impiantava come…come, come non so, e per non correre il rischio di offendere qualcuno del regno animale, dico…come un vecchio catorcio.

Ma si, un ronzino che pretendeva di tirare un carrozzone equestre sotto le luci delle stelle cadenti.

Come un ronzino, o come ma si, come un cavalluccio marino a ricordo di un antenato dinosauro…o quel che l’era.

Leave A Comment