Ernesto Serpe

ErnestoSerpe.Com

Uncategorized

È facile dire…

È facile dire: “fermate il mondo voglio scendere”…e se poi non si risale che si fa?

E, solo l’idea mi fa scompisciare dalle risate, perché immagino la scena di chi, una volta sceso, corre poi per riafferrarlo ma il mondo ormai ha preso la rincorsa tra la via lattea anche se è attratto dalla forza di gravità di un buco nero, ma…la pancia lo trattiene.

È facile dire: “fermate il treno voglio scendere”. Anche perché non tutti gli amici, o pseudo tali, i viaggiatori insomma: quelli che per un verso o per l’altro, comunque sia per grazia ricevuta o per l’intercessione della beata vergine e tutti i santi in compagnia sono riusciti a sedere, finalmente, in prima classe, lato finestrino. Senza pagare il biglietto e nemmeno il supplemento. Questi, di sicuro, non ci pensano neanche lontanamente a scendere. Tirano al capolinea…sai com’è? Tranquilli non si schiodano.

Ma è facile e nello stesso tempo ipocrita dire: “stacchiamo la spina”. Chi se ne fotte, tanto a restare al buio, o peggio a rimetterci la pelle, è sempre qualcun altro a meno che non intervenga in extremis…un benefattore: un placido elemosiniere con il portafoglio degli altri.

È facile sparare minchiate; basta poco.

Tanto poi…

Leave A Comment